VIA FRANCIGENA RENANA*

 

logo via francigena renana

È un grande progetto della consociata Iubilates, di riscoprire e valorizzare un asse viario storico transalpino: quello del valico dello Spluga, l'antico "cunus aureus" della Tabula Peutingeriana , l'interconnessione più diretta, nel cuore delle Alpi, fra la Pianura Padana e il Nord Europa. E di farlo attraverso la valorizzazione delle importantissime vie storiche che da sud e da nord su di esso convergono.

L'idea forte e nuova: ritrovare, a piedi, il fascino della antica via delle Alpi centrali, delle vie d'acqua del cuore delle Alpi - il Reno, i laghi di Costanza e di Como - del cuore segreto di Milano, un tempo città d'acqua e capitale imperiale ... Riscoprire le antiche vie della pianura, toccando le grandi abazie del sud Milano, fino ad arrivare al guado del Po, il grande fiume ... E scoprire che così facendo si uniscono anche le due peregrinationes maiores: il Cammino di Santiago, nel ramo tedesco (Jakobsweg) e la Via Francigena "ufficiale" che viene fatta convenzionalmente coincidere con l'itinerario compiuto nel sec. X da Sigeric, Arcivescovo di Canterbury, primate di Inghilterra, di ritorno da Roma dove aveva ottenuto dal papa le insegne della sua carica. Questa antica via delle Alpi centrali è la  VIA FRANCIGENA RENANA.

Il progetto della Via Francigena Renana da Rotterdam al Po:

-          è in corso di elaborazione da IUBILANTES con il supporto del Politecnico di Milano e della Rete dei Cammini

-          è stato presentato a Milano presso il Politecnico - DASTU il 13 maggio 2016 - Aula Donati

-          è stato testato da Coira a Corte Sant’Andrea (300 km) dal 7 al 24 settembre 2016 da IUBILANTES ONLUS con il  sostegno di Fondazione Credito Valtellinese; in sinergia con Nocetum ONLUS (Milano) e MU.VI.S. – Museo della Via Spluga e della Val San Giacomo (Campodolcino –SO- ); con il patrocinio delle Diocesi di Como, Milano, Lodi, Piacenza-Bobbio e  di UNPLI LOMBARDIA.

 -  è stato "tradotto"  in un road book cartaceo da Campodolcino al Po.

Gli interessati possono richiederlo a Iubilantes  (iubilantes@iubilantes.it) o alla Rete dei Cammini. (info@retecamminifrancigeni.eu)

intro brochure VFR