La RETE DEI CAMMINI è il primo e unico network nazionale che dà voce e volto a tutti gli Enti nonprofit che condividono gli obiettivi di

  • tutelare le vie storiche e i Cammini di pellegrinaggio, come infrastrutture indispensabili a una comunità che voglia muoversi verso un futuro europeo
  • valorizzare il loro immenso patrimonio culturale e ambientale e la loro identità
  • promuovere il diritto di tutti ad un cammino sicuro e protetto e al benessere che ne deriva
  • diffondere la cultura e il gusto del camminare “sui passi dell’anima” e più ampiamente, la mobilità lenta e le sue infrastrutture
  • educare al cammino come strumento di crescita e formazione per le nuove generazioni.

Tutelare e valorizzare il “paesaggio” delle vie storiche significa anche adoperarsi perché esse diventino, nella pratica di gestione del territorio e nella percezione dei cittadini, luoghi che qualifichino positivamente tale paesaggio: luoghi di benessere, di tutela della qualità della vita, di CURA PER L’AMBIENTE e del nostro futuro. Luoghi dove camminare e pedalare sia piacevole e sicuro.

I Cammini italiani sono i luoghi della mobilità dolce, sono la sfida per uno sviluppo sostenibile.

Potrebbe nascere proprio da loro, da queste importanti “greenway” il “paesaggio sostenibile” di cui si sente sempre più la necessità.

Promuovere i cammini e le vie storiche italiane vuol dire dunque promuovere la mobilità dolce e lo sviluppo sostenibile di un territorio, tutelare la bellezza e peculiarità dei luoghi e la salute di chi li percorre.

Vuol dire fare dei cammini e le vie storiche italiane non solo un veicolo turistico ma il luogo deputato alla tutela e alla riscoperta sostenibile del paesaggio italiano e del suo ambiente.