LA RETE DEI CAMMINI

La RETE DEI CAMMINI è il primo e unico ente nazionale che dà voce e volto alle associazioni di volontari della tutela dei cammini e che si pone al loro servizio per la realizzazione di azioni coordinate, efficaci, coerenti, durature e profondamente legate al territorio, perché prodotte da enti operanti nel vivo del territorio stesso.

La Rete dei Cammini associa solo Associazioni e Enti non lucrativi legalmente costituiti (fuorché gli Enti Locali) che abbiano esperienza di cammini e che condividano valori e azioni della Rete stessa.
L’Ente che aderisce alla Rete dei Cammini aiuta a promuovere i valori condivisi; dà visibilità al proprio lavoro attraverso gli strumenti della Rete (attività programmate, sito web, newsletter); “cresce” in efficacia attraverso scambio di esperienze, competenze e valori; fa “massa critica” con azioni condivise.

Perché “fare rete” è una efficacissima occasione per creare cose belle, tutti insieme, su tutti i cammini. In tutta Italia.

La RETE nasce il 31 ottobre 2009 a Bobbio presso la storica abbazia di San Colombano, alla presenza delle autorità religiose e con il concorso di associazioni provenienti da tutta Italia. Ad oggi è attiva in 13 regioni con circa 30 consociate. L’Atto costitutivo con Statuto, registrato  presso l’Ufficio del Registro di Como in data 02.12.2009  num. 318 serie 3, è stato ripetuto in forma di atto pubblico rogante il notaio Gianfranco Manfredi in Cantù il 22 febbraio 2011 (atto registrato in Cantù il 2 marzo 2011 n. 1045 serie 1T).

Documenti

La RETE DEI CAMMINI in data 17 ottobre 2020 ha adeguato il proprio Statuto  alla Riforma del Terzo Settore delineandosi come ETS, ovvero come Ente del Terzo settore, e come tale, è  iscritta al RUNTS (Registro Unico Nazionale del Terzo Settore) ai sensi e per gli effetti dell’articolo 47 del D. Lgs n. 117/2017 e dell’articolo 9 del D.M. n. 106 del 15/09/2020  nella sezione “ALTRI ENTI DEL TERZO SETTORE” con DETERMINAZIONE Dirigenziale N. 792 / 2022 dell’UFFICIO REGIONALE DEL REGISTRO UNICO NAZIONALE DEL TERZO SETTORE DI REGIONE LOMBARDIA